BONUS ASSUNZIONI 2017: ecco tutte le novità

Il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha decretato un nuovo incentivo per chi assume giovani di età compresa tra i 16 e i 29 anni, registrati al “Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani”, che non siano inseriti in un programma di studio o di formazione.

L’INPS, attraverso la circolare n. 40 del 28 febbraio 2017, ha fornito le indicazioni per usufruire del nuovo incentivo, che può essere richiesto per le assunzioni a tempo determinato e indeterminato effettuate tra il 1° gennaio ed il 31 dicembre 2017, nel limite delle risorse stanziate. Vediamo nel dettaglio tutte le caratteristiche della circolare.

Datori di lavoro che possono accedere all’incentivo

L’incentivo può essere riconosciuto a tutti i datori di lavoro privati che assumono personale senza esservi tenuti, vale a dire che non è possibile riconoscere l’agevolazione nel caso in cui l’assunzione scaturisca da un obbligo di natura legale o contrattuale.
Va evidenziato, inoltre, che la nuova agevolazione trova applicazione per le assunzioni effettuate nell’intero territorio nazionale, ad esclusione delle assunzioni effettuate nella Provincia Autonoma di Bolzano.

Lavoratori per i quali spetta l’incentivo

L’incentivo spetta per l’assunzione di giovani tra i 16 e i 29 anni, iscritti al “Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani”, ovvero il “Programma Garanzia Giovani”, che non siano inseriti in un programma di studio o di formazione e che risultano disoccupati.
Devono dare, inoltre, la propria disponibilità al sistema informativo per svolgere subito un lavoro o partecipare alle misure di politiche attive del lavoro concordate con il centro per l'impiego.

Rapporti di lavoro incentivati

L’incentivo viene erogato per le assunzioni a tempo determinato, di durata pari o superiore a sei mesi e per le assunzioni a tempo indeterminato, entrambe anche a scopo di somministrazione. Rientrano nel campo di applicazione anche i rapporti di apprendistato professionalizzante. L’agevolazione può essere riconosciuta anche in caso di rapporto a tempo parziale.
Non ha, invece, diritto ad un ulteriore incentivo il datore di lavoro che assume a tempo determinato un lavoratore e poi trasforma il rapporto a tempo indeterminato, a prescindere dalla durata del precedente rapporto a termine.
L’incentivo può riguardare anche i rapporti di lavoro subordinato instaurati in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro.
Ogni lavoratore può beneficiare dell’incentivo per un solo rapporto di lavoro: ciò vuol dire che, nel caso in cui le parti recedono prima del termine di utilizzo dell’incentivo, indipendentemente dalla causa di cessazione del rapporto di lavoro, il lavoratore non potrà più utilizzarlo con un’altra azienda.

Misura dell’incentivo

L’incentivo è fruibile in 12 quote mensili a partire dalla data di assunzione del lavoratore e riguarda:

- il 50% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro nella misura massima di euro 4.030,00 su base annua per ogni lavoratore assunto con contratto a tempo determinato (comprese le proroghe);
- la contribuzione previdenziale a carico dei datori di lavoro nella misura massima di euro 8.060,00 su base annua per ogni lavoratore assunto con contratto a tempo indeterminato.

Allo scopo di agevolare l’applicazione dell’incentivo, la soglia massima di esonero contributivo è riferita al periodo di paga mensile ed è pari (per i rapporti a tempo determinato) ad euro 335,83 (euro 4.030,00/12), mentre per i rapporti a tempo indeterminato la soglia massima di incentivo conguagliabile è pari ad euro 671,66 (euro 8.060,00/12).

Procedimento di ammissione all’incentivo e adempimenti dei datori di lavoro

Il decreto direttoriale prevede un particolare procedimento per la presentazione dell’istanza. Il datore di lavoro deve inoltrare all’INPS una domanda preliminare di ammissione all’incentivo.

É possibile rivolgersi al consulente del lavoro per ulteriori informazioni sulla procedura di attivazione.

 

 

 

Letto 1855 volte

Officina del Business

STUDIO CLARUS per mezzo e con il supporto dell’INCUBATORE D’IMPRESA di CHIE_RETE, è in grado di supportare in tutte le fasi, le idee imprenditoriali e le Startup meritevoli di attrarre interesse.
L’esperienza interdisciplinare che contraddistingue il Team di STUDIO CLARUS, è a disposizione di tutti coloro che hanno la volontà di far decollare le loro idee.

Leggi Tutto

Lavora con noi

STUDIO CLARUS grazie ad un ambiente multidisciplinare, è in grado di offrire uno stage curriculare di indubbio valore; il nostro obiettivo è generare un vero e proprio Training On The Job che costituirà un’occasione di conoscenza diretta delle attività e delle dinamiche tipiche del nostro settore.

Leggi Tutto

Newsletter

Iscriviti

Studio Clarus usa i dati che fornisci al solo scopo di informarti su servizi, novità ed eventi nel rispetto del Regolamento UE 2016/679 “GDPR”.